Cessione del Quinto INPS

Sei interessato alla Cessione del quinto INPS? Tra i diversi prodotti di finanziamento offerti, uno dei migliori è certamente questo. Di seguito potrai reperire le informazioni necessarie per ricevere liquidità in breve tempo.

Cessione del Quinto INPS

Cos’è la cessione del quinto INPS

La cessione del quinto consente ai pensionati di beneficiare di finanziamenti con condizioni particolari. Utilizzando questo tipo di finanziamento le rate saranno decurtate sulla pensione.

L’INPS  tratterrà una somma di denaro a scadenza mensile, versandola direttamente alla banca o all’ente finanziario che ha erogato il prestito.

Garanzie

Ovviamente vi è sempre la soglia massima del valore di un quinto della pensione. L’entità totale dell’importo rimborsabile alla società finanziaria o alla banca è indicativamente del 20% sulla mensilità della pensione.

Sicuramente ti starai chiedendo se conviene la cessione del quinto, ciò che possiamo affermare è certamente che questo tipo di prodotto è conveniente in quanto l’ INPS provvederà a coordinare ed a occuparsi completamente di tutta la pratica in maniera veloce e sicura, senza doverti preoccupare di niente.

A chi si rivolge il prestito Inps

Il finanziamento per pensionati INPS ha dei requisiti fondamentali per l’accettazione della domanda della cessione del quinto Inps, ad esempio il limite di età, il quale appunto indica che non si potrà ottenere nel caso l’utente abbia 85 o massimo 90 anni.

Per beneficiare della cessione del quinto Inps è necessario ed obbligatorio iscriversi alla Gestione Unitaria Autonoma. Questa iscrizione consentirà la verifica della posizione all’Inps ed a ricevere informazioni ed eventuali comunicazioni sulla pensione.

Come funziona la cessione del quinto Inps

Il primo step è effettuare la richiesta di finanziamento alla società finanziaria o alla banca. L’ Inps dopo aver impostato la pratica, si occuperà di versare per te la somma riferita all’importo da rimborsare all’ente finanziario che ha erogato il prestito.

Così come descritto precedentemente sarà trattenuto l’ammontare della rata senza deviazioni, immediatamente sul cedolino della pensione.

Il tempo del finanziamento avrà una durata massima di dieci anni e sarà necessario redigere un’assicurazione a totale copertura del finanziamento, per tutelare possibili rivalse sugli eredi.

Considerando che l’assicurazione è necessaria ed obbligatoria, è bene valutare il costo ed i tassi di interesse da sostenere. L’ammontare del costo dell’assicurazione è variabile e dipende dall’età, più siè grandi maggiore sarà il costo.

Come si calcola la rata

Effettuare il calcolo della cessione del quinto grazie alle tabelle già impostate dall’Inps è molto semplice e veloce, sarà sufficiente analizzare le stesse con attenzione.

Con poche indicazioni da seguire, si potrà facilmente calcolare quanto richiedere, conoscere il tempo del rimborso e la somma che l’Inps decurterà dalla pensione.

Valutazione da fare è che il valore massimo detraibile dalla pensione è un quinto della pensione, pertanto la rata varierà in base all’importo corrisposto mensilmente dall’Inps.

La somma sulla quale si dovrà effettuare il calcolo del quinto è al netto delle trattenute fiscali e previdenziali, pertanto sull’importo netto percepito realmente. Questo per garantire e per non intaccare il minimo garantito dalla legge.

In caso di percezione della pensione minima non sarà possibile utilizzare questa tipologia di finanziamento. Al contrario nel caso di ricezione di più pensioni, sarà possibile effettuare il calcolo del quinto sommando il totale degli importi percepiti.

Esempio calcolo rata cessione del quinto della pensione (Quota Cedibile)

pensione lorda596,50
ritenute fiscali0,00
pensione netta596,50
pensione minima502,39
quota cedibile94,11
*con salvaguardia della pensione minima (€ 502,39 per l’anno 2015), inferiore in questo caso all’importo del quinto = 119,30

 

pensione lorda1.200,00
ritenute fiscali300,00
pensione netta900,00
1/5 del netto180,00
quota cedibile180,00
*con salvaguardia della pensione minima (502,39 per l’anno 2015).

 

La somma da versare possiamo vedere, come da tabella, ha un valore massimo del  20% della pensione. Un’altra variabile importante da considerare è che conta anche l’età, per poter definire il numero di rate e di conseguenza valutare  la fattibilità con la cessione del quinto.

Se necessario sarà possibile anche valutare un rinnovo cessione del quinto. In entrambi i casi per il calcolo i diversi componenti si unificano, soprattutto il valore del finanziamento e quello della rata che l’Inps dovrà restituire all’istituto di credito.

A conclusione possiamo chiarire che facendo un esempio di una richiesta generica. Su un importo richiesto di prestito 20000 euro, si dovrà restituire un totale di 27.864 euro.

Si avrà un totale di 120 rate mensili, il valore sarà di 232,20 euro, gli interessi corrispondono al 4% il Tan e al 7,23% il Taeg.

Il costo totale del credito percepito è di 9.693,32.

Il totale si acquisisce dai diversi componenti ovvero: Gli interessi che corrispondono a 4.929,36 euro, le commissioni di intermediazione che risultano essere di 278,64 euro, e le commissioni del finanziatori pari a 557,28 euro.

A tale somma si dovranno aggiungere 600 euro per le commissioni di istruttoria, 306,50 euro come commissioni per l’attivazione, 1.175,95 euro per le commissioni di gestione ed infine 16 euro per oneri dell’erario.

Naturalmente questo sopra è un esempio generico di conteggio che permetterà di aiutare a capire come effettuare il calcolo del prestito e i tempi della relativa restituzione in maniera facile e precisa.

Articoli che ti piacerebbe leggere: Cessione del quinto INPS fino a 90 anni / Cessione del Quinto Inpdap

Pensioni non ammesse

Purtroppo i pensionati non possono nella totalità accedere alla cessione del quinto Inps.

Non potrai usufruirne se ti trovi in uno dei seguenti casi:

  • Se ricevi pensioni o assegni sociali;
  • In caso di invalidità civile;
  • Se ricevi assegni mensili dedicati all’assistenza dei pensionati per inabilità;
  • Se ricevi assegni a sostegno del reddito, es. Vocred, Vocoop e Voeso;
  • Se ricevi assegni per il nucleo familiare;
  • Se ricevi una pensione insieme ad altri utenti “pensione con contitolarità”
  • Se ricevi prestazioni di esodo, con riferimento all’ex articolo 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012.

Richiesta Cessione del quinto Inps Online

E’ possibile effettuare la richiesta della cessione del quinto anche online tramite il sito internet, questa metodologia ti permetterà di effettuare la richiesta in maniera agevole e rapida; potrai inoltre valutare le banche convenzionate con l’Inps.

Con dei semplici click avrai la possibilità di valutare i dati e di ricevere le indicazioni per effettuare la richiesta immediatamente all’ente esperto che si occuperà della tua pratica.

L’addetto, ricevuta la domanda tempestivamente, avrà modo di  esaminare l’istanza procedendo quindi con la pratica.

In qualsiasi caso non sarà necessario motivare la richiesta di finanziamento. Non si è quindi tenuti a specificare nella pratica o all’addetto la motivazione per la quale si è fatta richiesta della somma in prestito.

Si dovrà fare richiesta all’Inps, alla banca o alla società finanziaria,della comunicazione di cedibilità, ovvero della quota cedibile, importo massimo della rata.

La richiesta online può essere effettuata all’ente previdenziale, alle banche ed alle società finanziarie convenzionate con l’Inps.

Facendo richiesta online, l’ente convenzionato si metterà direttamente in contatto con l’Inps il quale presenterà la documentazione all’erogatore del finanziamento.

La documentazione necessaria

Primo step da effettuare, è la scelta dell’istituto di credito. Successivamente sarà necessario consegnare:

  • Il cedolino della pensione;
  • Il modello Cud;
  • Il documento d’identità;

Il documento d’identità consentirà di accertare di essere titolare della pensione, ed in inoltre che il reddito percepito dall’Inps consente la disponibilità del finanziamento richiesto.

Serve unicamente la firma del richiedente, in quanto la garanzia è il trattamento pensionistico. E’ inoltre importante puntualizzare che con la cessione del quinto INPS non ci sono limiti e vincoli  nel concedere l’importo richiesto a chi è stato protestato o ha avuto ritardi nei pagamenti.

A favore del pensionato, della banca o della società finanziaria vi è la garanzia dell’Inps. La facilità alla quale fare riferimento permetterà di accedere a maggiori possibilità.

Valutazione
Sending
User Review
( votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *