Cessione del Quinto Pro e Contro

Oggi ti spiego i Pro e Contro della Cessione del Quinto. Generalmente viene preferito rispetto agli altri prestiti, in quanto conviene maggiormente ai dipendenti pubblici e statali.

Naturalmente come in ogni cosa, nonostante i vantaggi cessione del quinto di convenienza sui tassi d’interesse, ci sono sia gli aspetti positivi, ma anche quelli negativi. Che analizzeremo piano piano.

Cessione del Quinto Pro e Contro

Cessione del quinto vantaggi e svantaggi

In breve la cessione del quinto ti permette di ottenere un prestito grazie al tuo lavoro dipendente. Infatti la restituzione del capitale finanziato avverrà direttamente, trattenendo una determina somma dal tuo stipendio mensile o dalla pensione.

Chiaramente questa particolare tipologia di prestito è indirizzata a chi ha un contratto a tempo indeterminato, proprio perché le banche vogliono una certa sicurezza. Qualora avessi un lavoro a tempo determinato, puoi farne domanda, ma la durata non potrà esser superiore rispetto alla scadenza del contratto di lavoro.

Non possono ottenere la cessione del quinto le seguenti categorie di persone e lavoratori:

  • Coloro che hanno una pensione minima;
  • Coloro che ricevono esclusivamente la pensione di inabilità o invalidità;
  • Coloro che sono liberi professionisti;

Articoli che potrebbero essere di tuo interesse: Credito con cambiale / Finanziamento a cattivi pagatori tramite cessione del quinto / Cessione del quinto per dipendenti ASL

Vantaggi

In breve se vuoi ottenere liquidità tramite cessione del quinto, ecco quali sono i pro:

  • Rata e tasso di interesse fisso;
  • Facili accesso al finanziamento;
  • Durata estendibile fino a 10 anni, e possibilità di restituire fino a 120 rate al mese;
  • Nessun costo di intermediari;
  • Restituzione della somma in automatico dallo stipendio mensile, così eviti di saltare rate o tardare i pagamenti per dimenticanza;
  • Essendo un finanziamento personale, non c’è necessità di giustificare la spesa;
  • Non ti verrà richiesto alcun garante;
  • Puoi rinnovarlo anche se hai altri prestiti in corso;
  • Puoi estinguerlo anticipatamente;
  • Assicurazione per il rischio di impiego e morte prematura, inclusa;

Come vedi i vantaggi sono molteplici, hai anche a disposizione la possibilità di consolidare il debito estinguendolo anticipatamente, e di conseguenza riducendo le rate accordate in precedenza.

Svantaggi

Come ho detto precedentemente, i pro e i contro per questo prestito sono molteplici. Oltre alle categorie citate in precedenza, che a priori non possono richiedere la cessione del quinto, ci sono individui come neoassunti o dipendenti di imprese molto piccole, che possono avere difficoltà nel richiederlo.

Un’altra caratteristica negativa è che qualora il tuo stipendio fosse relativamente basso, non ti conviene far domanda in quanto andresti a pagare tassi elevati, e non ti verrebbero concesse grosse cifre.

Un’altra nota dolente è che per tutta la durata dell’accordo, non potrai richiedere l’anticipo sul TFR. Proprio perché quest’ultimo è una garanzia per la società creditizia o banca erogatrice del capitale.

L’ultimo avviso che voglio darti riguardano i costi elevati che potrebbero venir sottoposti durante la stipula dell’assicurazione. Quest’ultima è infatti obbligatoria, e ti copre da eventuali rischi di morte precoce, e dal rischio dell’impiego sul lavoro.

Conclusioni

A questo punto ti chiederai “la cessione del quinto conviene o no?” alla luce di quanto ti ho scritto, se hai la possibilità di farlo e un lavoro sicuro, allora la risposta è si.

In ogni caso ti consiglio di calcolare il finanziamento, confrontarlo con le varie società intermediarie e fare sempre attenzione ai costi che potrebbero influire molto sulla decisione finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *