Per la crescita finanziaria servono più finanziamenti e prestiti

Per la crescita finanziaria servono più finanziamenti e prestiti

L’aumento del prodotto interno lordo (Pil) o anche del prodotto nazionale lordo (PNL) è chiamato crescita economica. Una crescita che viene misurata in un’ottica globale all’interno della nazione, quindi deve vedere coinvolti tutti i settori industriali e commerciali.

Come può il prodotto interno lordo essere legato alla crescita economica? Il Pil testimonia beni e servizi prodotti in un anno e è collegato direttamente alla disponibilità di risorse economiche, sia naturali, quindi da rintracciare nell’ambiente, sia fisiche, ossia tutti quegli elementi usati per la produzione dei beni e dei servizi, sia umane, cioè la pura forza lavoro.

Le risorse naturali, fisiche e umane sono gestite e potenziate grazie al capitale da investire, altrimenti si assiste a una situazione economica stazionaria e a una relativa crescita zero. Ecco che specialmente le piccole e medie imprese necessitano di prestiti e finanziamenti affinché possano incrementare la produzione di beni servizi e permettere un aumento del Pil o del PNL e una conseguente crescita economica.

Alcune regioni italiane si sono già mosse in tal senso, con finanziamenti erogati direttamente dalle stesse regioni e non dalle banche.

La legge di Stabilità 2014

Questa legge prevede dei fondi per le PMI, prestiti agevolati attraverso una serie di disposizioni volte al rilancio dello sviluppo economico e a una ripresa della crescita.

Fra le varie misure contenute nel disegno di legge spicca la cosiddetta ACE, ossia l’Aiuto alla crescita economica già introdotto dal precedente governo (art. 1 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201), con lo scopo di favorire la capitalizzazione delle imprese.

Interventi per le imprese a favore della crescita economica

  • Riduzione del costo del lavoro per le imprese
  • Detrazione dell’Irap per i nuovi assunti
  • Potenziamento dell’ACE
  • Rivalutazione dei beni di impresa e delle partecipazioni
  • Incremento del Fondo di garanzia per le PMI
  • Incremento del Fondo di sviluppo e coesione
  • Stop all’aumento dell’IVA per le imprese sociali
  • Rifinanziamento del Fondo per i contratti di sviluppo
  • Rifinanziamento del Fondo per la crescita sostenibile

Finanziamenti e prestiti per la crescita

I finanziamenti e i prestiti alle piccole e medie imprese erogati da istituzioni, banche o enti finanziari sono destinati alle attività stesse delle PMI, per incrementare una produzione che rischiava di stagnare. Non sono escluse le attività turistiche né tanto meno le start up.

Grazie a questi contributi si vuole favorire una ripresa economica che, a causa della crisi mondiale, sta portando a disoccupazione e recessione.

Informazioni sull’Autore

Daniele Imperi – Sono un web copywriter e mi occupo di gestione di contenuti per blog e siti. Ho competenze in scrittura per il web, SEO, social media.

Fonte: Article-Marketing.it

Prestiti Personali Convenienti Veloci Online Fino a € 30.000 e rimborso fino a 120 mesi con i Prestiti Personali Convenienti Veloci OnLine Per autonomi,dipendenti pubblici, privati e pensionati Importo fino a € 30.000,00 Direttamente a c...
Prestiti Agos Ducato Agos Ducato è uno dei primi operatori nazionali nel campo del credito alle famiglie, una società finanziaria leader in Italia nel settore da oltre vent'anni, associata ASSOFIN, alla quale aderiscono l...
Confronta Prestiti Personali OnLine Confronta Prestiti Personali OnLine delle migliori banche e risparmia Confronta prestiti on line di banche e finanziarie. Calcola la rata e richiedi un prestito personale ai migliori tassi. Fai ora i...
Prestiti Personali Senza Busta Paga Cosa sono e chi può richiedere i Prestiti Personali Senza Busta Paga I Prestiti Personali Senza Busta Paga sono tutte le forme di finanziamento rivolte a chi non ha garanzie a copertura del prestito....

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *