Prestito Obbligazionario

Sei un imprenditore e hai sentito parlare spesso di prestito obbligazionario ma non hai ben capito cos’è e come funziona? Ti spiegherò come si possono ottenere altri finanziamenti rispetto a quelli personali di cui sei già a conoscenza.

Come avrai intuito, per poter accedere a tale finanziamento, ci sono documenti e requisiti che ogni singola società dovrà avere, per poter ottenere la liquidità desiderata.

Prestito Obbligazionario

Cos’è un prestito obbligazionario? Come funziona?

Il finanziamento obbligazionario non rientra tra quelli veloci, questa particolare forma di prestito viene suddivisa in un periodo d’ammortamento con una durata di medio e lungo termine.

Tale forma di prestito si differenzia dagli altri, in quanto quest’ultimo si concentra sull’acquisto di alcuni titoli definiti obbligazionari.

A tal proposito per poterne fare richiesta, il contatto non avverrà con le tante banche esistenti, bensì con degli investitori che a sua volta sottoscriveranno delle quote di finanziamento, acquisendo le obbligazioni.

Chi può ottenere il prestito obbligazionario

Il prestito obbligazionario è accessibile esclusivamente alle Società per Azioni, ovvero per quella società che hanno la forma giuridica S.p.a. che fanno parte delle società di capitali, in quanto i soci che partecipano, lo hanno fatto mediante delle azioni.

Naturalmente il funzionamento è ben differente, se per gli altri finanziamenti ci sono delle garanzie ben specifiche, la S.p.a per la quale vuoi ricevere la liquidità di cui necessità, dovrà esserci il consiglio di assemblea che approverà o meno l’accettazione di un pacchetto d’obbligazioni.

A questo punto è tutto nelle mani dei soci azionisti che dovranno accettare la proposta. Qualora tutto andasse secondo i piani, il pacchetto di obbligazioni verrà erogato direttamente Società per Azioni che ne ha fatto richiesta.

Altri articoli che rientrano tra i tuoi interessiFinanziamento per il fotovoltaico /Liquidità per lavoratori autonomi

S.P.A. non quotata, può richiedere il finanziamento obbligazionario?

In breve, qualora una Società per Azioni non fosse quotata e nemmeno è iscritta nell’elenco degli intermediari finanziari, non ci sarebbero problemi con il prestito obbligazionario, a patto che essa affidi il compito ad un intermediario riconosciuto.

Ad esempio tra gli intermediari regolarmente abilitati si potrebbe dare l’incarico ad una banca o SIM. A sua volta l’intermediario avrà il compito di raccogliere i soldi dai sottoscrittori e a sua volta consegnargli i titoli spettanti.

Come avviene il calcolo interessi

Il calcolo interessi di un prestito obbligazionario non funziona come una semplice operazione di un prestito qualunque. In questo caso dovrai fare affidamento ad una società di rating.

I professionisti ti indicheranno quanto sarà (alto o basso), il rischio per gli investitori. I fattori che influiscono su tale operazione sono differenti, alcuni di essi:

  • Interessi attuali del mercato;
  • Durata del finanziamento;
  • Grado di affidabilità del mittente;

Naturalmente a fronte di questo debito, lo step finale è quello di presentare in tribunale una delibera, in quanto quest’ultimo è un debito aziendale nei confronti di terzi.

Ecco cosa va integrato nel documento –> modello per presentare la delibera

Rimborso del finanziamento

Il rimborso degli obblighi di determinate azioni può essere di 3 tipologie:

  1. Rimborso prima della scadenza del finanziamento
  2. Prorogabili;
  3. Convertibili in delle azioni;

La durata del finanziamento con obbligo in azioni, così come il rimborso, viene decretato al momento della sua stipulazione.

Qualora ci fossero difficoltà a saldare il debito in un unico momento, la soluzione è quella di individuare un gruppo di titoli e saldarli gradualmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *