Prestiti tra Privati Senza Intermediari

Cerchi Prestiti tra Privati Senza Intermediari? In questo articolo ti mostrerò le forme più diffuse, ma soprattutto i vantaggi che ne puoi ricavare.

Se scegli di ricevere credito senza alcuna banca o intermediario finanziario, questo ti aiuterà nel caso in cui avessi necessità di liquidità immediate.

Prestiti tra Privati Senza Intermediari

Prestiti tra Privati Senza Intermediari: come funzionano?

Come funzionano i prestiti tra privati senza intermediari? A questo punto le disponibilità sono essenzialmente due:

  1. Chiedere soldi al coniuge, amico o parente che sia;
  2. Iscriversi ad un sito di social lending;

Prestito tra privati: amici e parenti

Niente interessi, solo l’incontro della tua domanda e la liquidità messa a disposizione dal tuo amico o parente. La legge prevede e acconsente questa tipologia di finanziamento, a patto che venga messa per iscritta con la famosa “scrittura privata“.

Altro elemento imprescindibile è il dover sottolineare che si tratta solamente di una cosa a livello occasionale, indipendentemente dal fatto che l’importo sia piccolo o di grande quantità.

Scrittura privata: come redigerla

Se vuoi ottenere un finanziamento veloce, i prestiti tra privati senza intermediari sono quelli che fanno al caso tuo. Nel caso in cui il credito venisse ceduto da un parente o amico, la scrittura privata dev’essere sottoscritta e redatta in duplice copia.

Ecco quali elementi dovranno esser presenti, nella suddetta forma scritta:

  • I dati sia del creditore che del ricevente;
  • La dicitura del famoso mutuo a titolo gratuito;
  • Specificare se è fruttifero o infruttifero, la % di interesse;
  • Condizioni per poter restituire la somma, e in quali tempi;

Questa tipologia di “contratto” al fine di esser valido, non è obbligatoria la sua registrazione o autenticazione. Basterà la presenza di almeno due testimoni, che si preoccuperanno di contro firmare anch’essi.

Articoli che potrebbero fare al caso tuoFinanziamenti senza interessi tra privati /Fondo di Garanzia, cos’è e come funziona / Prestito tra privati con bonifico: come fare

Garanzie richieste

Anche in questo caso (come accade per il finanziamento grazioso e per gli altri) ci saranno delle garanzie che dovrai mettere a disposizione. Tra queste:

  • Cambiali;
  • Ipoteca immobiliare;
  • Presenza di un terzo soggetto, in caso di fideiussione;

Se dovesse accadere una determinata insolvenza, ecco ciò che rischi:

  • Che la cambiale ti venga protestata, e ci sarebbe anche il pignoramento dei beni;
  • Che venga avviata l’ipoteca sugli immobili;
  • Che il fideiussore sia costretto a restituire la somma in riferimento al debito totale;

Social lending: cosa sono?

Avrai sentito parlare qualche volta di piattaforme social lending. Esse permettono sia di iscriversi come creditore (ma non come intermediario finanziario, ma come semplice privato) sia di iscriversi come ricevente del credito.

Tra le società più note, te ne elenco due famose:

Ogni sito ha delle proprie disposizioni, ma in entrambi i casi il richiedente deve possedere dei requisiti minimi essenziali. C’è un limite alle somme di denaro che vengono depositate, ed anche uno per poter prelevare non più di una determinata cifra.

Molto importante è la percezione di uno stipendio o qualsiasi entrata economica, non sono ammessi gli individui senza reddito, questo per diminuire le possibilità di insolvenza.

Il sito si assume il rischio

Ovviamente le piattaforme social lending sono assolutamente legali, esse infatti prima di accettare qualsiasi iscrizione, effettuano delle verifiche per capire se il richiedente ad esempio, risulti protestato o cattivo pagatore.

Come ti dicevo prima, ogni piattaforma ha delle disposizioni ben precise prima di concederti la liquidità messa a disposizione dai creditori privati.

Ti domanderai “ma come guadagnano queste piattaforme?” Alcune richiedono una sola quota associativa, altre anche una piccola % sull’importo finanziato.

Insolvenza tra privati: cosa accade?

Le social lending sono preparate anche a questo, infatti qualora dovesse verificarsi un mancato pagamento una insolvenza più grave, il sito stesso ti intimerà di restituire la somma, applicando naturalmente una penale.

Se non dovessi (tu o qualsiasi esso sia il debitore) restituire la somma, allora la piattaforma potrà dare i tuoi dati agli istituti di recupero credito convenzionati e procedere legalmente. Tutto ciò avviene gratuitamente, senza alcun costo per vittima (ovvero il creditore).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *