Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Quando si vive un rapporto di coppia può essere abbastanza frequente farsi dei piccoli prestiti tra familiari, in maniera tale da soddisfare le reciproche esigenze di credito.

Può dunque capitare che le due parti si scambino dei soldi per sopperire a temporanee mancanze dell’altra/o, riuscendo in tal modo a creare una comunione di intenti che è molto comunque in qualsiasi famiglia.

Ma che cosa succede ai prestiti tra conviventi e coppie di fatto?

Come ci si deve regolare per i prestiti tra persone che non sono definibili come prestiti tra coniugi, ma hanno comunque un rapporto di convivenza?

Confronta gratis i migliori prestiti di oggi

Più preventivi richiedi e più possibilità hai di trovare il miglior prestito per te!

Miglior Prestito 2018Esito fattibilità in 5 minuti ed erogazione in 48 ore!
Il tuo preventivo in 1 minuto!
Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Cerchiamo di chiarirlo nella maniera più semplice possibile, contribuendo a svelare alcune interessanti accortezze che incrementeranno il tuo senso di sicurezza e di serenità nel momento in cui devi chiedere o devi concedere un prestito tra coppie di fatto.

Prestiti tra conviventi

In realtà non ci sono elementi di grandissima divergenza rispetto a quello che avviene, magari, all’interno del matrimonio.

Prestiti tra conviventi

Di fatti, così come avviene tra le coppie sposate, anche le coppie conviventi possono accordarsi per scambiarsi delle somme di denaro. Questi passaggi di denaro di piccola entità possono avvenire come “donazione“, oppure con intese di restituzione delle somme, trattandosi di veri e propri prestiti personali.

Ma che cosa succede a questi prestiti quando non c’è il vincolo di matrimonio?

Per poter dare una risposta corretta, bisogna chiamare in causa due note sentenze della Corte di Cassazione, la n. 3713/2003 e la n. 2974/2005, successivamente confermate dall’orientamento prevalente, che hanno equiparato i prestiti tra coniugi per poter sostenere la famiglia a quelli tra conviventi mure uxorio per poter sopperire l’uno alle necessità dell’altro.

Ma che cosa vuol dire questo?

Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Se i prestiti tra conviventi sono equiparati a quelli tra coniugi, significa che anche per i primi andrà applicato quanto previsto dall’art. 143 del codice civile, che prevede che tutte le parti della coppia contribuiscano alla stessa nelle possibilità determinate, per esempio, dalla situazione lavorativa.

Nel concreto, questo significa che il prestito tra coniugi, così come il prestito tra conviventi, è inteso irripetibile dal punto di vista dell’esborso effettuato e, pertanto, deve essere inteso come senza obbligo di restituzione.

Quanto sopra non significa, comunque, che una delle due parti non possa ricorrere al giudice nel caso in cui tenga a dimostrare che i prestiti effettuati dovevano essere restituiti.

Dunque, in caso di prestiti di denaro tra coppie di fatto o tra coppie di conviventi, per la restituzione bisognerà necessariamente rivolgersi al giudice, che valuterà la situazione sulla base degli elementi di prova che verranno forniti.

Se te lo stai domandando, l’onere della prova cadrà proprio sul convivente che ha interesse a riavere indietro i soldi prestati al partner…

Richiedere prestiti tra coppie di fatto e conviventi

Fin qui, il caso in cui tu debba chiedere o ricevere dei soldi da un convivente o dalla tua dolce metà con la quale hai avuto la fortuna di costituire una coppia di fatto.

Prestiti tra coppie di fatto

Tieni bene a mente le accortezze di cui sopra, poiché probabilmente ti risparmieranno qualche grattacapo. Parlane sempre con un buon avvocato per poterne sapere di più, e per poter tutelare al meglio i tuoi diritti e quelli della persona casa.

Detto ciò, può anche capitare che per prestiti tra conviventi o per prestiti tra coppie di fatto, si possa intendere la possibilità di domandare un finanziamento, insieme alla persona cara non coniugata, alla banca o alla finanziaria.

Anche in questo caso, la situazione è abbastanza semplice, visto e considerato che i prestiti tra coppie di fatto e conviventi andranno equiparati a prestiti cointestati, se richiesti e sottoscritti da entrambe le parti, e se non vi sono specifici accordi differenti tra le parti.

Questo significa che agli occhi dell’istituto di credito entrambi i sottoscrittori del prestito saranno responsabili come obbligati principali.

Generalmente, questa responsabilità dinanzi all’istituto di credito è inoltre solidale. Questo significa che la banca potrà soddisfare i propri interessi di credito indifferentemente con l’una o con l’altra parte, la quale poi potrà eventualmente rifarsi sull’altra.

Consigli prestiti tra conviventi

Quando si ha bisogno di una somma di denaro, la richiesta al proprio convivente può essere sicuramente una buona opportunità.

Richiedere soldi al convivente significa infatti poter ottenere una somma di denaro senza vincolo di restituzione, senza interessi e naturalmente senza documenti da presentare.

Per il benessere della coppia, ti consigliamo comunque di approcciare a questa forma di finanziamento con particolare trasparenza e condivisione con l’altra metà, visto e considerato che non è affatto raro che una causa di dissidi e di litigi all’interno della coppia sia proprio il denaro.

Se pertanto vuoi evitare che un prestito tra conviventi o un prestito tra coppie di fatto rappresenti una brutta causa di incomprensioni, è opportuno manifestare con chiarezza le tue intenzioni.

Stabilisci pertanto chiaramente di quanto hai bisogno o quanto vuoi concedere, e soprattutto se questo prestito è da intendersi non ripetibile e da non restituire, come prescrive la Cassazione, o se vuoi prevedere un’eccezione a questa norma, stabilendo così di restituire nei modi e nei tempi da concordarsi il debito.

Insomma, anche in questo caso val la pena cercare di ricordare come il requisito principale di qualsiasi rapporto di credito / debito non possa che essere la massima trasparenza e chiarezza di intenti.

Un requisito che è sempre e comunque valido, ma che ti consigliamo di applicare con particolare convinzione e attenzione quando si tratta di rapporti di coppia!

Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Se poi vuoi saperne ancora di più sui modi che hai per poter ottenere un prestito tra convenienti o un prestito tra coppie di fatto, e vuoi scoprire quali sono i metodi che hai per poter tutelare i tuoi interessi evitando qualsiasi tipo di incomprensione e di pregiudizio, ti consigliamo di contattarci. Saremo ben lieti di poter studiare insieme a te a migliore soluzione per le tue esigenze di denaro!

Prestito con garanzia Cerchi informazioni sul prestito con garanzia aggiornate a fine 2017? Sei nel posto giusto. Innanzitutto, come ben sai, il Prestito Con Garanzia è certamente il più favorito e preferito, dalle banche e da ogni ente finanziario. Questo perché r...
Prestiti Veloci Cosa Sono e Come Ottenere Prestiti Veloci Trovare prestiti veloci non è semplice come può sembrare, da una parte troviamo le tante offerte che il mercato propone d'altra parte ci sono le esigenze e sopratutto la situazione economica del richiedente....
Prestiti tra Coniugi Hai problemi finanziari e cerchi di ottenere prestiti tra coniugi? Ti spiego in cosa consiste questa forma di finanziamento particolare. I soldi erogati da un tuo familiare o qualsiasi altro parente che sia, è molto simile al finanziamento grazios...

Lascia un commento

 

Chiudi