Consolidamento debiti in busta paga

Richiedi il Preventivo Senza Impegno!

Compila ora il Modulo Online!

PREVENTIVO GRATIS IN 1 MINUTO

Consolidamento debiti in busta paga

Consolidamento debiti in busta paga

Non sai come avviene il consolidamento debiti in busta paga? In questo articolo ti spiego come provare a ristabilire un equilibrio economico, senza rischiare alcun esborso.

I debiti sono senza alcun dubbio la causa che portano al crollo finanziario. Per evitare ciò, esiste il cosiddetto consolidamento dei debiti in riferimento a dei prestiti non saldati.

Consolidamento debiti in busta paga

Come funziona il consolidamento debiti

Per poter risanare un debito in busta paga, è essenziale che tu sia (com’è facilmente intuibile) un dipendente, poco importa se sei statale, privato o pubblico.

Ogni impiegato però può subire due tipologie di trattenute: la prima qualora decidessi di richiedere la cessione del quinto. La seconda (chiamate trattenute indirette), nel caso in cui ci fossero dei pignoramenti.

In qualsiasi caso la Legge prevede che non può esser trattenuto dalla busta paga, il 50% netto in riferimento allo stipendio mensile.

Risanare debiti in busta paga: tutto ciò che ti basta sapere

Se sei un dipendente ti conviene optare per il consolidamento in busta paga. Ciò significa che anziché estinguere il consolidamento in un mese, ti conviene optare per il rinnovo del finanziamento.

Rinnovando la cessione del quinto in busta paga puoi ottenere una dilazione del pagamento mensile, in modo tale che estingui il debito in tempi più lunghi ma quanto meno riducendolo di un bel po’.

Il fattore più importante affinché tu possa consolidare il debito in busta paga è aver pagato almeno il 40% in riferimento ad un finanziamento che sia uguale o maggiore di 72 mesi.

Invece per quei prestiti di 60 mesi il rinnovo vale, qualora tu facessi un altro finanziamento, che a sua volta abbia una durata di almeno 120 mesi.

Naturalmente prima di ogni eventuale rinnovo, verifica mediante il calcolo o una simulazione di rate se riusciresti a coprire gli importi degli altri finanziamenti in corso.

Articoli che ti piacerebbe leggerePrestiti Polizia in convenzione per i dipendenti Polizia di StatoPrestiti Senza Busta Paga – AlternativePrestiti Agos Ducato

Consolidamento debiti in busta paga con la delega di pagamento

Un altro caso è quello del prestito con delega o della cosiddetta doppia cessione del quinto. Anche per queste trattenute in busta paga, la soluzione è quella di rinnovare una o tutte e due le operazioni.

In questo modo (come detto in anticipo) potrai aumentare la dilazione del rimborso, ma allo stesso tempo il cumulo delle rate sarà inferiore.

Consolidare un debito con il prestito personale

Sapevi che puoi consolidare un debito con il prestito personale? Per farlo però dovrai rinnovare un ulteriore finanziamento, a patto che tutti gli altri siano stati già estinti.

Durante questa fase è importante che tu non sia stato segnalato come cattivo pagatore o non abbia alcun protesto, infatti il pagamento della rata dovrà avvenire esclusivamente mediante rid postale o bancario che sia.

Ristrutturare il debito se si è cattivi pagatori

Anche se risulti segnalato al crif come cattivo pagatore, una speranza di risanare il debito c’è. Ma per farlo le condizioni essenziali sono le seguenti:

  • Età compresa dai 18 agli 86 anni;
  • Lavorare con un contratto a tempo indeterminato da un minimo di 4 a 24 mesi;
  • Lavoratore con contratto a tempo determinato, e che lavora da minimo 4 mesi e che non abbia un carico esoso di debiti;
  • Avere la pensione;

Un protestato potrebbe anche utilizzare una garanzia reale, ovvero una ipoteca su immobile o un bene in grado di garantire e coprire l’eventuale prestito richiesto.

Qualora non avessi busta paga, si può sempre scegliere il finanziamento cambializzato. Quest’ultimo generalmente viene concesso ai lavorati autonomi o a chi è disoccupato.

Ma in fin dei conti conviene ristrutturare il debito?

Se dovessimo fare due calcoli, la ristrutturazione del debito è poco consigliabile. Questo perché andrebbe aggravare in determinate situazioni:

  • Recupereresti pochissimi (in alcuni casi nulla) costi del finanziamento;
  • Ristrutturando il debito significherebbe aumentare la durata del rimborso, e quindi dovresti affrontare ulteriori costi e spese.

Quindi l’ultimo consiglio che posso darti è di valutare attentamente la tua situazione finanziaria, qualora avessi la possibilità di estinguere il finanziamento in anticipo ed evitare il consolidamento, è certamente la scelta migliore.

Prestiti Personali Online Prestiti Personali Online I prestiti personali online possono essere richiesti per ottenere denaro per qualsiasi necessità di acquisto. Il vantaggio principale di richiedere un prestito personale onli...
Prestiti Personali Convenienti Veloci Online Fino a € 30.000 e rimborso fino a 120 mesi con i Prestiti Personali Convenienti Veloci OnLine Per autonomi,dipendenti pubblici, privati e pensionati Importo fino a € 30.000,00 Direttamente a c...
Cessione del Quinto a Milano Cessione del Quinto a Milano Il prestito per dipendenti e pensionati di Milano. SEI DI MILANO ED HAI BISOGNO DI UN PRESTITO? Allora sei nel sito giusto! Richiedi la Cessione del Quinto a Milano. I ...
Normativa Cessione del Quinto Normativa Cessione del Quinto (cqs) La normativa di riferimento della cessione del quinto è la legge n.180 data 5/1/1950 - Regolamento attuativo DPR n.895 data 28/7/50. CESSIONE QUINTO STIPENDIO testo...
Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *