Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Sapevi che si può ottenere la cessione del quinto su tredicesima? In questo articolo ti spiegherò com’è possibile, quali sono le condizioni e qual è il giusto calcolo affinché si possa affrontare tale situazione.

La cessione del quinto è una tipologia di finanziamento sempre più richiesta dai pensionati e dai dipendenti. Hai mai provato a fare un conteggio e verificare che il risultato esatto sia esattamente il 20% del tuo stipendio netto?

Cessione del quinto su tredicesima

Cessione del quinto e tredicesima: quello che non ti hanno mai detto

Probabilmente nessuno ti ha mai detto che tra la cessione del quinto e la tredicesima c’è un nesso ben preciso. Infatti se ci fai caso, non sempre il risultato del finanziamento è pari al netto della cifra in busta paga diviso per cinque.

Questo accade perché viene conteggiata la cessione del quinto anche sulla tredicesima. Di conseguenza la rata che pagherai mensilmente per questa tipologia di prestito, qualora notassi che è un po’ più alta del 20% è assolutamente normale.

Come viene calcolata la tredicesima su cessione del quinto?

Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

In poche parole, pensare che il pagamento relativo alla tredicesima su cessione del quinto (sia in caso di liquidità per dipendenti o di pensionati) venga dilazionata in 13 rate mensili è sbagliato.

Semplicemente attraverso un conteggio eseguito dalla banca o società finanziaria che sia, il totale della tredicesima viene calcolato e suddiviso nelle 12 rate. Quindi mensilmente, qualora trovassi un importo leggermente superiore al 20%, è proprio dovuto alla tredicesima.

Esempio pratico

Supponiamo che tu sia stipendiato o che tu abbia una pensione di €1000 al mese. Se vuoi realmente fare il calcolo al netto della pensione o della tua retribuzione, dovrai dividere i €1000 per 13 mensilità.

Quindi per poter sapere l’importo netto, quello che devi fare è 1000/13 = 76,92.  Solo grazie a quest’ultimo conteggio e valore, si potrà individuare l’importo corretto netto mensile.

Pignoramento sulla tredicesima

La pignorabilità sulla tredicesima mensilità esiste. Infatti qualora tu sia valutato come cattivo pagatore o protestato, la possibilità che tu venga privato di una quota che interferirà sul tuo stipendio o pensione, è decisamente alta.

Oltre al pignoramento sulla tredicesima, influirà molto anche quello sulla quattordicesima. Il pignoramento può essere di due tipologie:

Prestito facile con i più bassi tassi del mercato
  1. Per chi guadagna tra i €2.500 e i €5.000: il massimo pignoramento può toccare fino ad un settimo o decimo dell’importo.
  2. Viceversa, il pignoramento massimo resta fino ad un massimo del quinto in riferimento all’importo calcolato totalmente.

Domande frequenti

Se mi licenzio da un’azienda e con quest’ultima ho un rapporto di cessione del quinto. Il TFR può essere trattenuto per coprire il debito residuo? In caso contrario, si tratterranno l’ultimo stipendio ricevuto?

  • Il TFR può essere utilizzato per consolidare i debiti residui. Qualora tale importo non bastasse, l’ex azienda per la quale lavoravi o la banca finanziaria, ti contatterà per concordavi affinché tu possa risanare i debiti.

Percepisco la quattordicesima, anch’essa influisce sul calcolo della cessione del quinto?”

  • Si, anch’essa influisce sul totale e sull’importo lordo di fine anno. Così come i relativi bonus, straordinari e premi di produzione che mese per mese, si accumulano in busta paga.

    Per questo motivo potresti ritrovarti una rata leggermente più alta, che ti verrà addebitata mensilmente per il credito richiesto.

Mutuo o altri prestiti personali possono diminuire la quota cedibile per la cessione del quinto?”

  • Purtroppo no, in quanto la cessione del quinto nasce dalla particolarità di trattenere la quota dalla busta paga in riferimento al tuo stipendio. Nessun finanziamento personale o mutuo, varia tale retribuzione, quindi non vale.
Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

La quota cedibile può variare in base all’aumento di stipendio?”

  • Qualora il tuo stipendio aumentasse per qualsiasi motivo e il contratto stipulato in precedenza è ancora in corso, la quota cedibile resterà invariata.

    Qualora tu rinnovassi la cessione del quinto e quindi stipulerai un nuovo contratto, allora in quel caso potrai far contare la nuova retribuzione maggiorata.

Rinegoziazione Cessione del Quinto Hai bisogno di modificare il piano di ammortamento? Grazie alla Rinegoziazione Cessione del Quinto potrai allungare o accorciare i tempi di restituzione. Ora ti spiego brevemente come è possibile e soprattutto quando conviene farlo. Innanzitutto t...
Cessione del Quinto Rifiutata Cessione del quinto rifiutata e non sai cosa fare? Scopri come riuscire ad ottenere il finanziamento, anche quando la banca o la società finanziaria ti ha respinto la domanda. Ma quali sono i motivi per la quale ti hanno respinto il finanziamento?...
Cessione del Quinto Protestati Non riesci più ad ottenere un prestito perchè sei protestato o un cattivo pagatore? Se sei un dipendente o un pensionato, ti diamo credito anche se hai subito un pignoramento, sei stato iscritto nel registro dei protesti o nelle banche dati delle ce...

Lascia un commento

 

Chiudi