Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Cessione del quinto e busta paga, sei sicuro di saper proprio tutto? In questo articolo voglio schiarirti eventuali dubbi, che si possono avere per chi non è esperto nel settore prestiti.

La cessione del quinto dello stipendio è una forma di prestito sempre più richiesta, soprattutto per chi è dipendente. Ti svelerò tutte le cose da sapere, affinché tu possa avere le idee chiare prima di richiederla.

Cessione del Quinto e Busta Paga

Cos’è la cessione del quinto

Questa forma di finanziamento per dipendenti va bene per chiunque sia assunto con contratto a tempo indeterminato, per le forze armate e perfino per chi è stato definito cattivo pagatore o protestato.

La somma verrà addebitata direttamente dalla pensione o dalla tua busta paga, motivo per cui rientra tra le garanzie sufficienti per una banca o qualsiasi società finanziaria.

Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Il vantaggio è sicuramente quello di avere una rata costante a tasso fisso, che viene addebitata mensilmente. Allo stesso tempo ti consiglio sempre di fare una simulazione di preventivo affinché tu possa tirare le somme finali.

Chi può concedere la cessione del quinto

Nonostante cessione del quinto e busta paga siano due tipologie sicure, non lo sono chi li fuori è sempre pronto a truffare. Innanzitutto ti consiglio di star sempre attento ai tassi aggiornati per evitare usure bancarie.

Ecco quali soggetti hanno l’autorizzazione ad erogare questa tipologia di credito a consumo:

  • Società finanziarie regolarmente autorizzate ad operare in tale mercato;
  • Banche italiane;
  • Mediatori creditizi;
  • Agenti finanziari;

In ogni caso per non restar nel dubbio, oltre a scoprire ed aver certezza sul soggetto o la banca alla quale ti stai rivolgendo, ti conviene non firmare mai contratti scritti a metà o peggio ancora lasciati in bianco.

Un altro errore comune è quello di inviare soldi per aprire delle pratiche, non funziona così, soprattutto se si tratta di cessione del quinto.

Cosa devi fare prima di apporre la tua firma sul contratto

Conosci la normativa della cessione del quinto? Se la risposta è affermativa, ti sei già accertato che il contratto riporti tutte le condizioni adeguate ad essa?

Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Se l’ente a cui ti sei rivolto non lo ha ancora fatto, sappi che hai il diritto di ricevere da loro il manuale “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori“.

In quest’ultimo documento saranno presenti tutte le condizioni contrattuali e le caratteristiche di tale concessione del credito in busta paga.

Altri articoli di tuo interesse: Conviene la cessione del quinto? / Liquidità a protestati con cessione del quinto

Accessori obbligatori

Per scegliere il miglior finanziamento non basta dare uno sguardo ai requisiti o le garanzie richieste, piuttosto concentrati sul costo complessivo che sarà quello che ti potrà confermare o meno la sua fattibilità.

Non sono tutti gli operatori a spiegarti che la cessione del quinto prevede due assicurazioni obbligatorie, che la maggior parte delle volte sono a carico tuo, ovvero del consumatore.

  1. Rischio per l’impiego sul lavoro;
  2. Rischio di vita;

Sono costi definiti accessori, che servono per tutelare te e i tuoi familiari nel caso in cui il contratto dovesse recedere per uno dei precedenti motivi.

A questo punto assicurati che entrambe le voci siano all’interno del contratto, in modo tale che il costo totale non sia eccessivo. Valuta attentamente se il costo per ricevere tale liquidità, sia proporzionato o sproporzionato in base al tuo stile di vita.

Diritto di recesso: quando è applicabile?

Forse nessuno ti ha mai parlato del diritto di recesso, qualsiasi contratto deve prevederlo. Per la cessione del quinto il limite massimo per cui è possibile recedere senza alcun giustificato motivo, è fissato a massimo 14 giorni dal momento in cui hai stipulato il contratto.

Qualora il prestito sia stato già attivato, in questo caso saranno a tuo carico gli interessi maturati, l’imposta sostitutiva che la società/banca erogatrice ha pagato all’ente pensionistico o al tuo datore di lavoro. Hai un tempo massimo di 30 giorni per rimborsare tali somme.

Conclusioni

Con la cessione del quinto e busta paga ci sono ulteriori dubbi? Se si, commenta pure l’articolo e ti aiuterò. Come ultimo consiglio ti suggerisco di controllare sempre la trasparenza di un contratto e confrontare le condizioni con le parole dell’operatore bancario o del soggetto intermediario.

Prestito facile con i più bassi tassi del mercato

Qualora dovessero esserci problemi o l’agente finanziario è poco chiaro, ti consiglio di contattare l’Arbitro bancario finanziario che prenderà provvedimenti per evitare problemi o controversie in futuro.

Cessione del Quinto con Cassa Integrazione Cosa fare in caso di Cessione del Quinto con Cassa Integrazione La cessione del quinto con cassa integrazione avviene quando è in atto la cassa integrazione guadagni (CIG)  che consistente in una prestazione economica, erogata dall'INPS o dall'INPGI,...
Conviene o No Fare la Cessione del Quinto Se hai bisogno di una somma di denaro e ti sei già messo alla ricerca di un prestito personale che possa fare al caso tuo, è possibile ti sia imbattuto nella cessione del quinto. Ma sai esattamente di che cosa si tratta? Sai quali sono le sue cara...
Prestito Delega Prestito delega - Delegazione di pagamento - doppio quinto Per i dipendenti pubblici, privati. prestito delega - cessione doppio quinto Importo fino a € 75.000,00. Rata fissa per tutta la durata della cessione. Tasso fisso per tutta la ...

Lascia un commento

 

Chiudi