Prestiti a Protestati Autonomi

Sei un lavoratore autonomo, hai subito un protesto e hai bisogno di una somma di denaro?

OTTIENI UN PRESTITO FINO A 60.000€

Non si può certamente dire che tu non sia in ottima compagnia!

Purtroppo, infatti, la crisi economica che abbiamo attraversato nel corso degli ultimi 10 anni ha prodotto come sgradito effetto collaterale quello di aver portato moltissimi lavoratori autonomi in una condizione di difficoltà economico finanziaria.

Di lì, le conseguenze sono purtroppo ben note. Spesso non si ha più avuto la possibilità di pagare correttamente i propri debiti, e magari si è pure subito un protesto di un assegno bancario o di una cambiale.

Confronta gratis i migliori prestiti di oggi

Più preventivi richiedi e più possibilità hai di trovare il miglior prestito per te!

PRESTITODESCRIZIONECALCOLO RATA
Miglior Prestito 2017Esito fattibilità in 5 minuti ed erogazione in 48 ore!

Ad ogni modo, non val la pena disperarsi. Il mercato del credito propone infatti tante opportunità per chi è un lavoratore autonomo e vuole un prestito personale con il quale soddisfare le proprie esigenze.

Vediamole insieme!

Prestiti protestati autonomi

Cosa vuol dire protestato autonomo

La prima cosa che vogliamo capire con te è che cosa si intenda per protestato autonomo.

Con tale termine ci si riferisce a tutti coloro che sono stati iscritti nel registro dei protestati per non aver onorato il pagamento di un assegno o di una cambiale, con conseguente protesto da parte di un pubblico ufficiale.

Purtroppo per chi ne è coinvolto, il loro nominativo sarà inserito in una banca dati pubblica, e quanto viene richiesto un prestito, la banca o la finanziaria si accorgerà dei problemi passati, con probabile rifiuto della domanda di credito.

Il risultato è presto detto: il soggetto protestato può avere grosse difficoltà nell’ottenere un nuovo finanziamento. Ma come risolverli?

Prestiti cambializzati per protestati autonomi

La soluzione principale per i lavoratori dipendenti protestati è sicuramente il ricorso alla cessione del quinto dello stipendio.

Trattandosi però, in questo caso, di un lavoratore autonomo… non ci sarà alcuna busta paga sulla quale la banca o la finanziaria potranno rifarsi!

Fortunatamente, le alternative non mancano comunque.

Una delle tipologie di finanziamenti senza busta paga disponibili per i protestati autonomi è ad esempio quella dei prestiti cambializzati, particolari prestiti con i quali è possibile rimborsare le rate mediante il pagamento di cambiali con scadenza periodica definita.

In questo modo, la banca potrà procedere rapidamente alla richiesta del pignoramento dei beni nel caso in cui la cambiale non venga onorata nei modi e nei tempi previsti.

Da ciò ne deriva che il prestito cambializzato sarà una forma di indebitamento gradita alla banca perché potrà soddisfare più rapidamente le proprie pretese, e anche al lavoratore autonomo poiché potrà mettere a frutto il proprio patrimonio o la presenza di un garante, ottenendo un nuovo finanziamento.

Prestiti protestati autonomi

Naturalmente, fai attenzione a non interpretare con eccessiva facilità l’indebitamento con i prestiti cambializzati.

Oltre ad avere un costo spesso particolarmente rilevante, infatti, questi prestiti sono concessi solamente se il lavoratore autonomo dimostra di possedere garanzie alternative da presentare alla banca, e che possano essere dalla stessa aggredite in caso di mancato pagamento. Pensa al possesso di un immobile, a un soggetto che faccia da garante e così via.

Prestito autonomi con garante

A proposito di garante, in questa sede non possiamo non ricordare in maniera chiara come la presenza di questa figura sia spesso il “lasciapassare” verso l’ottenimento di un nuovo finanziamento se si hanno avuti dei problemi precedenti con la restituzione dei debiti.

Non è dunque escluso che presentandosi con un garante ben conosciuto presso la banca o la finanziaria di riferimento, si possa ottenere anche un prestito personale non cambializzato.

È però importante, in questo caso, che il garante che sta avallando il prestito abbia una ottima situazione economica e risulti essere di gradimento al creditore.

Microcredito per autonomi

Qualche anno fa il microcredito sembrava potesse rivoluzionare il mercato dei finanziamenti. Poi, però, complice  anche una normativa di riferimento che non è mai decollata, il microcredito è stato parzialmente accantonato.

Quanto sopra non deve comunque lasciarti indurre che quella del microcredito non possa comunque essere una strada che puoi ben percorrere se hai avuto problemi passati nella restituzione del debito, e ora vuoi correre ai ripari con un nuovo prestito che possa permetterti di soddisfare le tue esigenze di denaro.

Tieni solo in considerazione due aspetti.

Il primo è relativo al fatto che trovare degli enti che eroghino del microcredito oggi non è facilissimo.

Ti consigliamo ovviamente di non demordere e di fare una bella ricerca su Google, indicando “microcredito” seguito dal nome della tua città o della tua regione.

È possibile che i risultati ottenuti siano tantissimi, e che pochi siano però di tuo reale interesse. Non demordere e cerca di capire quali fanno per te.

Prestiti protestati autonomi

La seconda cosa sulla quale ti suggeriamo di soffermarti è legata al fatto che di solito gli importi ottenibili con questa forma di finanziamento sono molto contenuti, e pari a poche migliaia di euro.

Insomma, se hai esigenze rapide e di grande entità, forse è meglio rivolgersi altrove.

Finanziamenti su fondi pubblici

Se hai avuto problemi con le banche, e hai bisogno di una somma di denaro con la quale rilanciare la tua attività, i finanziamenti su fondi pubblici potrebbero darti una mano.

Ogni anno infatti l’Unione Europa eroga fondi destinati alle iniziative imprenditoriali locali e, soprattutto, a quelle che sono situate in territori svantaggiati, o che sono meritevoli di tutele particolari, come ad esempio le imprese giovani o femminili.

Trovarne uno che possa fare al caso tuo non è difficilissimo. Prova a consultare il sito internet dell’assessorato alle attività produttive della tua regione o del tuo comune, o a chiedere al tuo consulente o nella stessa banca.

Se i requisiti previsti dal bando sono quelli che puoi facilmente dimostrare, si tratta di un’opportunità di finanziamento che ti consigliamo di non perdere!

Chiarito quanto precede, ti sarai probabilmente reso conto che ottenere un finanziamento se sei un protestato autonomo non è facilissimo, ma che comunque esistono tante alternative che potrebbero fare al caso tuo.

Il nostro suggerimento è quello di non demordere e di non abbatterti se i primi tentativi andranno a vuoto.

OTTIENI UN PRESTITO FINO A 60.000€

Ricorda che presentandoti con un progetto serio e trasparente, e condividendo con il tuo possibile creditore tutti gli aspetti che ti hanno portato ad avere qualche problema o che ora vorresti risolvere, avrai tante chance in più di arrivare al tuo obiettivo finale.

Per la crescita finanziaria servono più finanziamenti e pres... Per la crescita finanziaria servono più finanziamenti e prestiti L’aumento del prodotto interno lordo (Pil) o anche del prodotto nazionale lordo (PNL) è chiamato crescita economica. Una crescita che viene misurata in un’ottica globale all’interno de...
Fondo di Garanzia, cos’è e come funziona Il Fondo Nazionale di Garanzia, ex legge 662/96, è un fondo patrimoniale costituito dallo Stato Italiano e gestito da Medio Credito Centrale Spa, con l'obiettivo di agevolare l’accesso al credito delle PMI in possesso dei requisiti stabiliti dalla no...
Confronta Prestiti Personali OnLine Confronta Prestiti Personali OnLine delle migliori banche e risparmia Confronta prestiti on line di banche e finanziarie. Calcola la rata e richiedi un prestito personale ai migliori tassi. Fai ora il tuo preventivo e confronta finanziamenti persona...

Lascia un commento

 

Chiudi